Infezioni ospedaliere: il principale mezzo di contaminazione sono muri e superfici d’arredo

//Infezioni ospedaliere: il principale mezzo di contaminazione sono muri e superfici d’arredo

Tutti gli ambienti, sono colonizzati da una serie di cellule batteriche, micotiche e protozoarie, che, a seconda del loro peso ed a seguito di fenomeni convettivi dei flussi d’aria, possono rimanere sospese in aria e/o depositarsi per forza di gravità sulle superfici presenti nei locali indoor.

Il rischio, qualitativo e quantitativo, di contrarre infezioni dalle superfici ambientali di arredo contaminate è ancora oggi fonte di dibattito, certo è che tali superfici agiscono come reservoir per i microrganismi, aumentando il potenziale rischio di contaminazione incrociata attraverso il contatto diretto e/o indiretto con il paziente.

Tutti gli studi dimostrano che i sistemi detergenti comunemente utilizzati non risultano efficaci per ridurre il rischio delle infezioni batteriche. Anzi, già un’ora dopo l’utilizzo dei principali detergenti si ha ricolonizzazione di batteri che risultano in numero maggiore e più resistenti ai farmaci rispetto a quelli che sono stati eliminati.

By |2019-01-05T22:33:53+00:001 Gennaio 2019|Batteri|

About the Author: