I numeri delle infezioni correlate all’assistenza sanitaria (ica): incidenza, mortalita’ e impatto economico

//I numeri delle infezioni correlate all’assistenza sanitaria (ica): incidenza, mortalita’ e impatto economico

Le infezioni correlate all’assistenza sanitaria hanno un impatto rilevante, sia dal punto di vista sanitario che economico.

Per le sepsi e le polmoniti si stima una mortalità attribuibile pari a 20-30%. E’ stato valutato che su 100 ICA, in media 30 sono prevenibili, questa stima cambia, però, sostanzialmente a seconda del tipo di infezione e del contesto: i diversi studi, infatti, hanno rilevato una riduzione della frequenza di complicanze infettive, in seguito a programmi di intervento, compresa tra il 10% ed il 70%. Una complicanza come nel caso di una sepsi

ospedaliera porta ad un prolungamento medio della degenza di 15 giorni, con un aumento di spesa correlata stimato in un range compreso tra 5.000 e 50.000 euro.

Secondo recenti stime (fonte Dipartimento Sanità Pubblica Università di Firenze) si calcola che ogni anno, in Italia, si verifichino da 450.000 a 700.000 casi (incidenza 5-8%) direttamente responsabili di circa 5.000-7000 decessi. Ipotizzando la possibilità di prevenire, con corrette misure di controllo, una quota pari a circa il 20-30%, ogni anno sono potenzialmente prevenibili 135.000-210.000 infezioni e da 1.000 a 2.000 decessi.

By |2019-01-05T22:33:07+00:0031 Dicembre 2018|Batteri|

About the Author: